Donne

donna_mimosaBuon 8 marzo
a tutte le donne che ogni giorno urlano in silenzio
a quelle che non possono vivere la propria femminilità
alle donne che dedicano la loro vita alla famiglia e alla cura degli altri
alle donne intrappolate dai preconcetti e dalle ipocrisie
alle donne che amano e alle donne che sorridono
alle donne alla ricerca di se stesse
alle donne che crescono
alle donne di ieri, di oggi e alle donne di domani

Vi auguro Buon 8 Marzo e ricordate che niente vi impedirà mai di essere libere di pensare e di provare le vostre emozioni di amare e di amarvi.

Siamo imperfette Ma perfettamente Straordinarie.
Siamo stravaganti Lunatiche e indispensabili.
Siamo donne amanti Madri, amiche a volte nemiche.
Compagne passionali. Distratte ma attente Indispensabili siamo
Vita, amore e determinazione. Siamo straordinariamente donne

Un po’ di storia del 8 Marzo

La prima giornata internazionale della donna fu celebrata il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti in seguito alla sua dichiarazione da parte del Partito Socialista Americano.

L’idea di istituire una giornata internazionale della donna fu per la prima volta presa in considerazione all’alba del 20° secolo, quando la rapida industrializzazione e l’espansione economica portarono a molteplici proteste sulle condizioni di lavoro. La data dell’8 marzo deriva da una leggenda sorta fra i circoli comunisti francesi negli anni ’50,[1] secondo la quale alcune operaie di fabbriche tessili e di confezioni avrebbero condotto una di tali proteste l’8 marzo del 1857 nella città di New York per manifestare contro le precarie condizioni di lavoro e i bassi salari, ma furono attaccate e disperse dalla polizia.

Fra gli altri eventi storici commemora l’incendio della fabbrica Triangle (New York, 1911), dove 148 persone, la maggior parte donne[2] immigrate (moltissime di origine italiana), persero le loro vite.

Il 1975 fu designato come ‘Anno Internazionale dell Donne’ dalle Nazioni Unite. Le organizzazioni delle donne hanno osservato la giornata internazionale della donna in tutto il mondo l’8 marzo tenendo eventi su larga scala che onorassero gli avanzamenti della donna e ricordassero diligentemente che la continua vigilanza e l’azione sono richieste per assicurare che l’uguaglianza delle donne sia ottenuta e mantenuta in tutti gli aspetti della vita. A partire da quell’anno la Nazioni Unite hanno cominciato a celebrare la giornata internazionale della donna l’8 marzo. Due anni dopo, nel dicembre 1977, l’assemblea generale delle Nazioni Unite adottò una risoluzione proclamando una “giornata delle nazioni unite per i diritti della donna e la pace internazionale” da osservare in un qualsiasi giorno dell’anno dagli stati membri in accordo con le tradizioni storiche e nazionali di ogni stato. Adottando questa risoluzione, l’assemblea generale riconobbe il ruolo della donna negli sforzi di pace e riconobbe anche l’urgenza di porre fine alla discriminazione ed ad aumentare il supporto alla piena ed eguale partecipazione.

“Oggi libere e indipendenti.” Grazie alla lotta di quelle donne.
Ricordiamoci di loro.

Regala questa Mimosa - In regalo un E-book

Stress: concediti del tempo per Te

stress

La vita moderna mette continuamente alla prova sia il nostro organismo che le nostre capacità mentali ed emotive. Il risultato? Reagiamo male a queste pressioni, che diventano fonte di stress. Ma sta a noi domarle…



Susannah Marriott

1001 Modi per Rilassarsi

Rilassarsi al lavoro, rilassarsi a casa, vivere la natura, stare bene con gli altri, contrastare lo stress


Compralo su Macrolibrarsi

Siete stressati e non riuscite a staccare la spina? Ecco 1001 modi per non perdere il controllo nella frenesia della vita quotidiana.

Piccole tecniche per vincere il nervosismo e recuperare la tranquillità
Posizioni yoga e sequenze di massaggi calmanti
Semplici strategie per superare le feste, il Natale, i picchi di lavoro e altri periodi stressanti
Ricette defatiganti naturali: oli da bagno, bouquet di profumi e tisane calmanti

Affrontate i vostri mille impegni con entusiasmo e serenità senza bisogno di farmaci o di terapie costose.