Zebra dalla sarta & Riccio dal Barbiere – Minibombo

Chi l’ha detto che una zebra
non possa cambiare look di tanto in tanto?
Stoffe, ago, filo e ventun bizzarri cambi d’abito
per una protagonista quanto mai esigente…

Zebra dalla sarta è una simpaticissima storia per i piccoli lettori che amano i vestiti ma anche per coloro che odiano vestirsi. Una serie di illustrazioni coloratissime, per far divertire i bambini ad immaginare il risultato finale di ogni bizzarro tentativo per trovare il look giusto!

Andare dalla sarta
a Zebra è assai gradito,
le piace da impazzire
cambiare il suo vestito…

Proprio così! A Zebra piace molto andare dalla sarta per cambiare spesso il proprio vestito. Adora giocare con il suo look, finendo per indossare le più stravaganti e modaiole vesti, in modo da sentirsi al passo coi tempi…

Floreale o invernale?
A uncinetto o col merletto?
in chiffon o coi pon-pon?
Leopardato o ben piumato?

Cosa sceglierà Zebra dopo ben 21 cambi d’abito!?

Le prove per un cambio look non finiscono qui!

Andare dal barbiere
per Riccio è un’avventura,
gli piace da impazzire
cambiare acconciatura…

Un piccolo riccio va dal barbiere. Ovviamente a lui piace molto cambiare acconciatura, ma è un cliente molto pignolo perchè da bravo vanitoso non si accontenta del primo risultato…
Un libro semplice e divertente per parlare di acconciature, di parrucchiere (per tutti i bimbi che amano andarci o NON andarci) e…di ricci! 😉

Col codino o parrucchino?
Basettone o parruccone?
Bigodini o ricciolini?
Col frisé o démodé?
A caschetto o col cerchietto?

Ma cosa piace al Riccio? E alla fine, cosa sceglierà?

Ed è così che troviamo ben 23 buffe acconciature per Riccio!
Ancora una volta Silvia Borando conquista l’attenzione dei più piccoli, generando divertimento e tantissima curiosità!
Con frasi minime in rima e disegni dal tratto deciso e colori brillanti, questi due libri, Zebra dalla Sarta e Riccio dal barbiere, riescono ad attirare l’attenzione dei bambini che non potranno che sbellicarsi dalle risate…

Giocate a far inventare altre acconciature al riccio, oppure nuovi outfit alla zebra, spingete i bambini più grandi a disegnarne di nuove o i più piccoli a ricordare lo stile solo proponendogli l’immagine.
Ecco dunque che dopo queste due belle letture, noi adulti, (genitori, maestre, nonni..) possiamo stimolate la loro fantasia mescolando tagli e vestiti, come sarebbe il riccio vestito di merletto o la zebra con un taglio a caschetto?
Sul sito della casa editrice Minibombo trovate tutto l’occorente per iniziare a Giocare con la Zebra

Buon divertimento!
ACQUISTA I LIBRI ADESSO QUI:

Il mio Primo Atlante – La mia Grande Enciclopedia

Due libri dedicati ai bambini curiosi,
a quelli che chiedono sempre
Come? Dove? Perchè?
a chi vuole osservare, capire,
e poi…
saperne di più!

Voglia di avventura? Voglia di conoscere il Mondo?
Lo sappiamo benissimo quanta sia la sete di sapere e scoprire dei bambini e se sono nella “fase” voglio scoprire e conoscere il mondo e i paesi lontani, Il mio Primo Atlante edito da La Coccinella, è il libro che fa per voi!
Tante cuiosità e tante risposte in questo libro dal grande formato, con le pagine cartonate, pronto a resistere a lunghi viaggi e mille domande!

Tra le sue pagine i bimbi possono immaginare di attraversare terre lontane, navigare nei mari , scalare montagne, oppure andare alla ricerca di quello che vorrebbero visitare in futuro, ed ancora, scoperto tanti aneddoti curiosi dei paesi del mondo, è uno straordinario primo Atlante, per rispondere alle tante curiosità che hanno i bambini.

Un primo atlante perfetto per giocare a viaggiare ma anche per raccontare un itinerario vero, per imparare la geografia divertendosi, per ricordare un viaggio, progettarne uno nuovo, per incuriosirsi, ispirarsi, decidere insieme la meta della prossima avventura.


Ecco dunque che questo atlante, oltre ad offrire ai bambini – e non solo – un patrimonio di saperi sulla terra e i suoi continenti, si presenta anche come un piccolo (nemmeno tanto per il formato) libro da sfogliare per incantarsi. Di tavola in tavola si può compiere un viaggio che gli occhi e le dita seguono passo passo sulle carte policrome e finestrelle da aprire.
E per finire la grande corsa attorno al mondo alla fine del libro trovate un bel gioco, in pieno spirito viaggiatore! 😉

E se la voglia imparare e scoprire cose nuove è ancora più ampia, vi consiglio La mia prima Enciclopedia!
Anche questo volume è molto grande e con pagine belle robuste, è una prima, ricchissima enciclopedia per tutti i bambini curiosi di sapere!


Giocando si imparano nuove parole, si osservano le immagini ricche di particolari, si aprono finestrelle a sorpresa ed è così che si trovano tante tantissime risposte a moltissimi perchè…su una grande varietà di argomenti che circondano e fanno parte della nostra vita di tutti i giorni.


Sapete come crescono le piante?
Dove va a finire la spazzatura o l’acqua sporca?
Quali compiti hanno i vigili del fuoco? o Come si costruiscono le case?
Oppure perchè disegniamo?
Come si distinguono le stagioni? O qual’è il giorno più lungo dell’anno?
E lo sapete com’è cominciata la vita sulla terra? E perchè piove?
Oppure quanto è grande lo spazio e quanti pianeti conosciamo?

Le curiosità o le cose che ci sono più vicine, raccontate per immagini e parole (mediante brevi testi semplici e facili da ricordare), il tutto coadiuvato da piccole o grandi finestrelle da aprire e scoprire: ecco il succo di questo bel volume, sempre edito da La Coccinella, che non mancherà di suscitare in figli e nipotini una viva curiosità per le bellezze del nostro pianeta e le opere d’arte e d’ingegno dei popoli che lo abitano (o lo abitavano un tempo).

ACQUISTA I LIBRI ADESSO QUI:

Rosso come… Pascale Estellon

Colori!! Qualcuno ha bisogno di colori?
Rosso come..

Se c’è una cosa che incanta sempre sono i volumi dedicati alle bellezze della natura. Grandi e bambini, tutti insieme ci si perde per ore ad osservare l’incredibile varietà di forme, scenari e animali che vivono sul pianeta, spesso sotto il nostro sguardo inconsapevole e distratto. Il mondo che ci circonda è una straordinaria palestra sensoriale all’interno della quale possiamo, per esempio, affinare il nostro sguardo alla percezione e comprensione dei colori.

Il libro, di grande formato, si sviluppa in sette sezioni principali, ciascuna dedicata a un colore diverso — rosso, arancione, giallo, blu, verde, nero e bruno, bianco — per un totale di diciotto pagine che si allargano fino a raddoppiare in larghezza e affascinare le piccole lettrici e i piccoli lettori con colori dai nomi evocativi (rosso turco, giallo di Persia scuro, giallo di Napoli, blu Hoggar, verde giapponese scuro, terra d’ombra bruciata, solo per citarne alcuni)

Nomi, che lasciano immaginare di luoghi lontani e ammalianti storie, accompagnati dalle dettagliate illustrazioni degli elementi naturali che presentano quelle stesse tonalità: uccelli, insetti, fiori, foglie, frutti, pietre, conchiglie.


…e alla fine del volume c’è inoltre una doppia pagina informativa che spiega storie e significati delle tinte.

Rosso come… insegna a “vedere” i colori nelle straordinarie creature e nei tesori della terra, dell’aria e del mare, e a viaggiare con la mente nello spazio e nel tempo.

E’ quanto si propone il libro Rosso come… di Pascale Estellon edito da L’Ippocampo, casa editrice che vanta una consolidata tradizione nella pubblicazione di testi di pregevole fattura.
I colori sono probabilmente una delle prime cose che s’insegna ai bambini, insieme ai numeri e ai giorni della settimana. Sono ovunque e rappresentano un gioco potenzialmente infinito.


Eppure, oltre la componente estetica che ci lascia senza parole nella scoperta di colori particolari di pietre, spezie o animali, i colori hanno anche una funzione ben precisa. A volte più d’una.
Dal rosso al giallo, passando per il blu e il verde, e arrivando a scoprire pure il bianco e il nero. Il libro è un vero e proprio tuffo in un mondo sconfinato dal quale c’è sempre da imparare qualcosa.

Penso che il libro ben si presti anche ad un uso scolastico perché, pur non manifestandosi in una forma didattica, può diventare un piacevole strumento di condivisione visiva e di esperienze.
A voi, genitori, insegnanti, nonni, educatori, piacerà trovare le spiegazioni per ogni colore alla fine del libro. C’è un lato particolarmente rasserenante nell’aprire questo libro illustrato e nel solo sfogliarne le pagine, senza necessariamente leggere, solo per l’infinito piacere degli occhi 😉

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI:

Ti stai annoiando, MINIMONI? – Rocio Bonilla

Cosa mi posso inventare per non annoiarmi?
Trovato!

Annoiarsi può essere molto più interessante di quanto pensiamo. .
Monica, che tutti chiamano Minimoni, è cresciuta e, sebbene continui a dipingere, fa anche tante altre cose: fare escursioni, incontrare gli amici ogni lunedì a scuola, giocare a hockey , leggere in biblioteca, giocare con la nonna… Ma la domenica non c’è niente da fare. Che noia!


Il suo problema arriva la domenica quando è a casa e niente sembra divertirla …O forse no? . . Ti invitiamo a giocare con la tua immaginazione e ad aprire le porte della creatività. .

Mini Moni ha un diario in cui annota tutte le cose che fa tutti i giorni della settimana ma la domenica non c’è niente da fare e si annoia molto e dice che annoiarsi è inutile.

Cosa può fare Minimoni per far passare il pomeriggio? Lei non lo sa, ma forse lo sa qualcun altro.


Lì pensa che chiederà al Topolino che abita dietro una porta rossa ma non lo sa e da lì inizia un fantastico viaggio in cui chiederà cosa può fare per non annoiarsi con diversi animali nascosti in un tunnel sotterraneo che ti condurrà in una zona polare dove parlerai con un pinguino che ti dirà di chiedere a una balena.


Farà un aeroplanino di carta per raggiungerla ma nessuno lo saprà finché non parlerà con un elefante che annaffia una pianta enorme così alta, così alta che farà girare il libro al lettore per alzarsi e rendersene conto nel punto più alto puoi parlare con un alieno che ti darà una buona idea.
Un esempio di quanto sia importante che i bambini si annoino a sviluppare la loro parte creativa.

Abbiamo incontrato Minimoni nella storia
Di che colore è un bacio?, ora Monica è cresciuta ed è tornata!.


Ti stai annoiando, Minimoni? edito da Valentina Edizioni, è una storia meravigliosa che Rocío Bonilla ha costruito con quella carica di magia a cui ci ha abituati con la sua creatività per mettere insieme storie accompagnandole con l’espressività che possiedono le sue illustrazioni. Naturalmente, ha quel dettaglio finale che rende la storia più di una semplice storia per bambini e ci dà una buona lezione sui grandi e unici poteri dell’immaginazione 😉


Questo libro trasuda immaginazione, riflette la magia che i bambini devono inventare ed è anche molto stimolante. . .

“La creatività è l’intelligenza che si diverte.”
Albert Einstein.

Mi annoio!!! Qualcosa che si sente troppe volte…
Minimoni racconta in maniera veritiera come la noia e la fantasia spesso viaggino di pari passo nella vita dei bambini, per loro la noia è importantissima: è proprio quando si annoiano che creano!
Il nuovo libro di Rocio Bonilla porta una nuova avventura per i piccoli Minimoni.
Ancora una volta un libro che conquista i piccoli lettori e non solo 😉 Un libro divertente, un albo dal formato orizzontale, che racconta come la piccola Monica cerca di sfuggire alla noia di una semplice domenica casalinga. Una storia che insegnerà cosa fare nel tempo libero per non annoiarsi.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO ADESSO QUI: