I Dinosauri non Disegnano – Elli Woollard

Una mattina, Picassauro vide uno strano oggetto dalla punta arrotondata.
Cosa poteva essere?
Afferrò l’oggetto e iniziò a disegnare con puntiglio.

Picassauro è un giovane dinosauro che un giorno si imbatte in qualcosa che non ha mai visto prima, un piccolo oggetto interessante ma cosa potrebbe essere e a cosa serve?


Si accorge che lascia dei segni e all’improvviso la sua vita viene trasformata dalla meraviglia e dalla libertà del disegno.

Wow! Voglio mostrarlo a mamma!
Deve essere subito il mio graffito!

Picassauro, ora non riesce a smettere di disegnare. Trova nuovi materiali da disegno ovunque vada, usandoli per creare immagini meravigliose.


Inizia a creare capolavori ovunque e con qualsiasi cosa; carboncini bruciati, melma proveniente da una grotta e, naturalmente, il suo fidato pezzo di gesso.


Sentendosi orgoglioso, il nostro piccolo dinosauro non vede l’ora di condividere le sue opere d’arte con la sua famiglia. Tuttavia, sono tutt’altro che impressionati e sua madre, suo padre e i cugini, gli ricordano che loro digrignano, cacciano, calpestano e ancora attaccano, corrono… non disegnano mai.


La sua passione per il disegno è così forte che continua nonostante gli venga detto che non dovrebbe.

Ma quando appare un terrificante T-Rex, tutti apprezzeranno il potere delle immagini!?

I Dinosauri non Disegnano di Elli Woollard edito da Picarona è una storia adorabile, che ricorda con semplicità ai bambini l’importanza di essere se stessi.
Sii te stesso, goditi ciò che ti piace e non lasciarti scoraggiare dagli altri! L’attenzione all’arte e alla sua importanza è un messaggio fantastico da diffondere in un momento in cui l’arte può essere facilmente spremuta o vista come meno importante di altri argomenti.

“Una cosa nuova vogliamo provare”
E raccolti i gessi e arbusti, insieme si misero a DISEGNAREEE!

Il testo in rima offre molte possibilità di partecipare ed è ottimo per la lettura ad alta voce.
Ogni pagina è piena ha illustrazioni a tutta pagina coloratissime, piene di divertimento e piccoli dettagli da esplorare. Ah non lasciatevi sfuggire il piccolo dinosauro rosa simile a una lucertola (lo abbiamo chiamato Furbino!) è semplicemente delizioso: tanta personalità traspare da ciascuna delle sue espressioni!

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

Il Grande Magazzino dei Dinosauri – Lily Murray

Eliza Jane era un bambina imprevedibile.
…il giorno del suo compleanno esclamò:
“Mamma! Papà! Ho quattro anni, sono grande davvero,
e vorrei che mi compraste un dinosauro vero!”

Il 4 ° compleanno di Eliza Jane si avvicina e per il suo regalo le piacerebbe un dinosauro, con grande sgomento dei suoi genitori che avrebbero preferito un coniglietto. 😀


Tuttavia, supportano la sua decisione e portano Eliza Jane in un grande magazzino di dinosauri. Una volta al grande magazzino, la famiglia viene accompagnata dal signor Magisaurus alla scoperta di tutti i diversi dinosauri in offerta.


Da quelli grandissimi con il becco e squamosi, a quelli carnivori che digrignano i denti, poi ci sono quelli chiassosi e starnazzanti adrosauri che giocano come monelli, c’è anche un plesiosauro e sauropodi dai colli allungati, e ancora gli anchilosauri corazzati come un carro armato e un feroce troodonte che sta sveglio tutta la notte…

“Venite con me in questo viaggio incantato
il mondo dei dinosauri offre sempre
qualcosa di inaspettato!”

Come per tutto ciò che riguarda Eliza Jane, c’è una svolta inaspettata degli eventi, che causa più che un piccolo turbamento al Grande magazzino dei dinosauri…

Il grande magazzino dei Dinosauri un nuovo libro esilarante ed energico dell’autrice Lily Murray e dell’illustratore Richard Merritt edito da Sassi Junior.
Non solo è molto divertente, ma contiene molti messaggi importanti per i bambini e un abbondante carrellata di dinosauri di tutte le forme, dimensioni, colori e generi.
Con così tanto da vedere nelle vivaci illustrazioni – che si tratti di avvistare dinosauri o guardare gli incredibili dettagli nelle immagini – non c’è da meravigliarsi che la storia esca dalla pagina.

Alla domanda “Questo non è il tuo primo libro sui dinosauri, perché ti piace scriverne?
L’autrice afferma – “Penso che i dinosauri abbiano un posto fantastico nell’immaginazione dei bambini. Sono terrificanti ed enormi, oltre che incredibilmente vari. Soprattutto, nonostante tutta la loro paura, sono al sicuro rinchiusi nel passato.” 😉

Il negozio è pieno di una vasta e colorata gamma di dinosauri, che sono immediatamente riconoscibili a qualsiasi fan dei dinosauri, giovane o vecchio. Eliza Jane ha sicuramente una scelta difficile da fare. Sceglierà uno degli enormi sauropodi, o la signora tirannosauro con la sua pelle rosa, il fiocchetto in testa e amante delle “ossa da sgranocchiare! ?!

Tuttavia, se segui da vicino la maliziosa Eliza Jane attraverso le illustrazioni del libro, vedrai che ha un piano completamente diverso!
Eliza Jane è piena di empatia per i dinosauri bloccati nelle loro gabbie … e così ha un piano. Adoro quanto sia piccola accanto ai dinosauri. Rende più difficile notare cosa sta facendo. I lettori sono incoraggiati a cercare altrove e saranno entusiasti di scoprire che c’è di più da fare di quanto le parole lasciano intendere.
Vi lascio scoprire il finale… 😉

Questa è una storia divertente e spiritosa con il suo testo ritmico e in rima la rende perfetta per la lettura ad alta voce. È anche così rinfrescante vedere una ragazza esuberante come protagonista in un libro sui dinosauri perché così tante bambine adorano davvero i dinosauri! Infine, se come me hai difficoltà con la pronuncia di tutti quei nomi da dinosauro linguistici, non disperare, c’è una guida utile in fondo al libro. 😉

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

Il curioso caso del mammut scomparso – Ellie Hattie

È notte fonda, tutti dormono… O meglio, quasi tutti! Sì, perché Oscar, il bambino protagonista del libro Il curioso caso del mammut scomparso scritto da Ellie Hattie e Karl James Mountford edito da Sassi Junior, proprio a mezzanotte viene svegliato da strani rumori.

Comincia così un’avventura, un piccolo giallo che si svolge durante una notte all’interno del Museo di Storia Naturale e delle Curiosità, una storia capace di catturare i bambini e di condurli per mano fino all’ultima pagina, sulle tracce di Teddy, il fratellino che il mammut Timothy deve riacciuffare e riportare nella bacheca del museo, accanto alla sua mamma, prima che scocchi l’”ora X”.
Quello che segue è un tour di questo divertente museo durante l’ora magica, mentre tutti gli animali, i dipinti e i fossili esposti prendono vita.

Oscar e Timothy partono infatti all’inseguimento di Teddy, e l’inseguimento li porta… dritti dritti nel museo;

Non c’è tempo per perdere però!
Dove si sarà nascosto il piccolo Mammut?

Stanza dopo stanza i due amici lo cercano, nonostante qualche piccola tappa, ad esempio per mangiare una fettina di torta nel Mondo subaqueo dove è in corso una festa, o per prendere velocemente un tè nella sala dei dinosauri.

Questo è un museo che di notte prende vita, e in cui succedono tante cose affascinanti finché non scocca l’una, l’ora fatidica, e il museo cade nel buio e nel silenzio!

Il Curioso caso del Mammut scomparso, è un libro che non delude anzi, sin da subito coinvolge i bambini in un viaggio magico. Con semplicità è uno di quei libri che combina molto bene l’apprendimento e la narrazione di una simpatica avventura. Inoltre trovo veramente geniale l’ambientazione in un museo, per introdurre e far conoscere ai piccoli lettori le delizie dei musei!

Un libro adatto ai bambini indicativamente dai 5 anni, bambini che iniziano pian piano ad affacciarsi al mondo e sono pieni di curiosità e di voglia di conoscere; un libro da leggere, da guardare, da aprire, seguendo il filo della storia ma anche cercando di aprire e scoprire le tante finestrelle che movimentano ogni pagina, e che se talvolta nascondono uno snodo della narrazione, in altri casi propongono piccole notizie e affascinanti dati storici in grado di catturare l’attenzione dei bambini. 😉

Ad esempio lo sapevi che:
…il più piccolo libro del mondo è grande come la metà di un seme di papavero?!
Che… per confondere i predatori. I calamari cambiano colore o spruzzano il loro inchiostro?!
Che… la testa di un triceratopo adulto poteva misurare anche 2.5 metri. Come la metà di un’automobile?!

Bellissime le illustrazioni, tutte giocate sui toni un po’scuri e “notturni” dei blu e dei verdi, con tante piccole trovate che permettono ai piccoli lettori di soffermarsi a osservare anche i particolari; bella anche l’idea dei piccoli fumetti pronunciati dai “reperti” di animati del museo, e che strappano spesso un sorriso.

Insomma, un libro da leggere a più livelli, seguendo la storia principale ma anche gustandosi i piccoli testi di contorno.

Buona lettura…al museo! 😉
Puoi acquistare il libro QUI: