Ciao ombra! – Anna Curti

Siete pronti a giocare con la vostra ombra?

Ammettiamolo tutti prima o dopo abbiamo rincorso, come il cane rincorre la sua coda, la nostra ombra ๐Ÿ˜€
Lโ€™ombra รจ una cosa alla quale noi adulti non facciamo neppure caso, a meno che non si tratti di cercare un poโ€™ di riparo quando il sole รจ troppo forte. Ma immaginate di non aver mai visto unโ€™ombra e di non sapere cosa siaโ€ฆcome accade prima o poi ai bambini;
la scoperta di avere un emanazione del sรฉ che si spalma sulle superfici a seconda della luce รจ per loro un momento assolutamente unico!

La luce puรฒ alla pari del โ€œproprietarioโ€ dellโ€™ombra, e credo sia proprio questo che affascina i bambini: il confronto con qualcosa che loro muovono ma che sembra non rispondere.
Ma che ne dite se lโ€™ombra fosse anche una possibilitร  di avere un altro sรจ!?
Che, casomai, compensa le nostre difficoltร  e ci rafforza?
Per il bambino potrebbe diventare davvero un grande alleato!
Proprio su questa possibilitร  gioca Ciao ombra!, lโ€™albo illustrato di Anna Curti edito da Notes edizioni, un albo che con lโ€™ombra e le paure gioca dando perรฒ alla prima non il potere di fare paura ma di dare coraggio ๐Ÿ˜‰

Il piccolo gufo, Alfredo, si sente sopraffatto dagli altri, non riesce a darsi voce, potremmo dire quasi che ha paura della sua stessa ombra se non fosse proprio questa ad un certo punto a prendere in mano la situazione.
Che bellezza avere qualcuno sempre attaccato che puรฒ darci forza! Lโ€™ombra mano a mano prende vita, fa cose diverse dalla propria sorgente di vita, ha espressioni e movimenti diversi man mano che il piccolo gufo comincia ad acquisire maggiore libertร  di movimento.


Lโ€™ombra si snatura fino quasi a diventare una sorta di amico immaginario e diventa talmente indipendente da diventare anche amica degli amici del piccolo gufo i quali a loro volta scoprono di avere anche loro dei Signor Ombra pronti a entrare in gioco nelle relazioni amicali. Una moltiplicazione di giochi dโ€™ombre in cui anche le ombre scoprono di avere unโ€™ombra che ha unโ€™ombra e cosรฌ via, ce lo lascia immaginare il finale aperto con tanto di punto interrogativo.

Ombra, specchio e amico immaginario che accompagna il piccolo Alfredo fino a quando il gufetto non iresce a guardare davanti a sรจ senza piรน aver paura..ed ecco lโ€™ombra a ritirarsi non intimorita ma felice di aver fatto il proprio dovere.
Il vincitore, se cosรฌ si puรฒ dire, non รจ lโ€™ombra, ma il piccolo gufo che del proprio alter ego non ha piรน bisogno perchรฉ ha imparato a bastare a se stesso.

Guardare i nostri figli, i bambini a scuola o i nipotini che crescono e scoprono il mondo รจ una cosa meravigliosa. La loro curiositร  e la voglia di imparare sono praticamente illimitate e a volte anche difficili da gestire per noi adulti (pensate alla famigerata fase dei perchรฉ!).
Altre volte, invece, assistere alle scoperte dei bambini puรฒ essere assolutamente esilarante, perchรฉ la loro ingenuitร  e le loro reazioni spontanee di fronte a cose a cui noi ormai non facciamo neanche piรน caso, possono lasciarci davvero senza parole.
Guardate e giocate insieme a loro con la luce e con il buio un’attivitร  che si puรฒ svolgere dopo la lettura, a costo zero.

Il teatro delle ombre cinesi vanta una lunghissima tradizione ed รจ partendo da questi antichi spettacoli che potete crearne di nuovi, giocando con le mani, con le ombre del corpo, con ritagli e sagome di cartoncino ma anche con oggetti di uso casalingo e giocattoli, da riconoscere attraverso le ombreโ€ฆ vedrete che da gioco nasce gioco e i bambini di tutte le etร  ne rimarranno entusiasti.

Cosa vi servirร : un telo dietro cui nascondersi oppure un muro bianco su cui proiettare le figure; una fonte luminosa puntuale, come una torcia.

Buona lettura e buon divertimento!

Bjรถrn – Sei storie da orso

Bjรถrn abita in una caverna.
E proprio davanti all’ingresso
ci sono un prato di erba tenera
e un albero dal tronco rugoso.
Perfetto per grattarsi la schiena.

Bjรถrn รจ un orso alquanto ordinario, vive in un bosco insieme agli amici (la donnola, il gufo, la cincia, il gufo, lo scoiattolo, il tasso e la lepre) e conduce una vita semplice e sobria.
Eppure la quotidianitร  di Bjรถrn รจ cosรฌ lieve, che i 6 piccoli avvenimenti raccontati nel libro, rendono la sua vita davvero molto desiderabile, specie agli occhi di un bambino, il quale sa che il susseguirsi monotono dei giorni รจ quasi sempre straordinario: anche quando sembra non accadere nulla, il niente รจ pieno tesori, mentre lโ€™inaspettato per essere speciale deve trovare il suo posto nel ciclo naturale delle cose quotidiane.

โ€œNon succede granchรจ
nella vita di un orsoSpesso Bjรถrn non fa niente.
Ma non si annoia mai.โ€

Le sei storie racchiuse in questo prezioso libro sono uno spaccato della vita di questo simpatico orso, riflessivo, pigro, ironico e, soprattutto, circondato da tanti altri abitanti del bosco come lui.

Nel primo โ€œepisodioโ€ Bjรถrn si troverร  per le mani un divano, una cosa mai vista nel bosco e che gli creerร  qualche grattacapo.


Nel secondo racconto organizzerร  una festa di carnevale con tutti gli amici ideandola a partire da un catalogo di vestiti e altri orpelli per umani.


Il terzo racconto (moooolto apprezzato e richiesto ๐Ÿ˜‰ ) รจ il vero e proprio elogio alla lentezza: Bjรถrn si troverร  a non fare โ€œnienteโ€ tutto il giorno eโ€ฆ a non vedere lโ€™ora di ricominciare lโ€™indomani mattina!


Il quarto racconto รจ decisamente il piรน profondo: il nostro amico orso si troverร  a dover scovare un regalo per la sua amica umana di cittร  e, pensa che ti ripensa, capirร  che forse un seme, meglio, diversi semi sono la cosa piรน giusta da regalare, โ€œperchรฉ nessuno sa che cosa spunterร โ€.


Il quinto racconto, intitolato โ€œOcchialiโ€œ, ci parla della visita medica annuale organizzata dal saggio gufo, che, anche se ha delle idee un poโ€™ strambe e non sempre divertenti, agli amici piace, perchรฉ a tutti gli abitanti del bosco fa piacere avere qualcuno che si occupi di loro.

โ€œEโ€™ ora?” รจ la domanda che il nostro Bjรถrn rivolge a tutti gli abitanti del bosco.
Le foglie cadono, lโ€™aria รจ cambiata e le rondini sono partite: lโ€™autunno sta arrivando, bisogna fare scorta di grasso in vista del letargo, andare in fondo alla caverna eโ€ฆ puntare la sveglia su โ€œprimaveraโ€.
Ecco che l’ultimo episodio รจ una sorta di arrivederci dopo tante avventure!

Bjรถrn sei storie da Orso di Delphine Perret edito da Terre di Mezzo รจ perfettamente pensato per i piccoli che sanno giร  leggere: a partire dai 6 anni, in su. Io lo trovo perfettamente adatto allโ€™approccio alla lettura individuale, anche se nulla vi vieta di leggerlo insieme, adulti e bimbi.

Ogni episodio รจ strutturato per far sรฌ che i bambini si sentano davvero partecipi di quanto accade nel bosco di Bjรถrn: scritto in stampatello, e quindi dallโ€™approccio molto semplice, ogni frase (tutte brevi e dalla struttura elementare) รจ accompagnata da unโ€™illustrazione.

I disegni, sono meravigliosi e nella loro essenzialitร  sono evocativi e riescono a trasmettere con delicatezza le emozioni provate dai personaggi. Non sono colorati proprio per aiutare ancora di piรน il bambino a concentrarsi sulla lettura della narrazione espressa in parole. Le illustrazioni sono un utilissimo supporto alla storia, ma senza toglierle il giusto respiro.
Come detto trovo questo albo davvero meraviglioso, lโ€™autrice, nonchรฉ illustratrice, Delphine Perret ci restituisce in modo mirabile la semplicitร  e, nel contempo, la straordinarietร  della vita nel bosco, una vita fatta di situazione quotidiane, di incontri speciali, di meraviglia e di stupore di fronte a quanto il mondo ci mette davanti.

Come leggiamo nella quarta di copertina…
โ€œla meraviglia, spesso, si nasconde nelle piccole coseโ€œ

Copertina rigida gialla, pagine interne color tenue menta, disegni stilizzati che sembrano fatti a matita, tanti personaggi ai quali i bambini non faranno fatica ad affezionarsi, questo รจ il contenitore perfetto per 64 pagine e sei racconti ironici, delicati, un pochino strampalati come piacciono ai bambini. ๐Ÿ˜‰

Bjรถrn e le sue avventure lo dedichiamo a tutti i bambini, per essere un po’ come il tenero orso, di badare allโ€™essenziale, di meravigliarsi del normale, di gioire delle piccole cose, ma soprattutto di godere della bellezza di una vita semplice circondata da amici veri! โค

Buona lettura!
Puoi acquistare il libro QUI: