Come avere una relazione felice

aforismi-damore

Spesso credete che trovare un partner che vi ami sia la soluzione a tutto ciò che manca nella vostra vita.
Cercate la persona in grado di completarvi, e quasi tutti volete incontrarla qui e subito!
Grazie alla nostra approfondita conoscenza della legge dell’attrazione, vi suggeriamo di mettere in questione l’aspetto “qui e subito” della vostra richiesta.

Il motivo è semplice:
se insistente nello scegliere un compagno in questo preciso momento, quella persona corrisponderà da un punto di vista vibrazionale al modo in cui vi sentite ora. Il partner che si presenta ora corrisponderà alla vostra essenza di questo preciso momento.
Quando siete fraintesi, soli o non vi sentite amati, non potete trovare un partner che vi offra qualcosa di diverso.
Se ciò che si manifesta alla vostra attenzione in questo periodo è l’assenza di una relazione gratificante, questa non si può certo manifestare nella vostra esistenza.

Non adesso.
Se state cercando un rapporto felice, dovete prima sentirvi felici voi.
Chiedere una relazione capace di renderti felici significa affrontare il problema alla rovescia.
Se state cercando una relazione soddisfacente, dovete prima essere voi stessi soddisfatti.
Se aspirate a un rapporto stimolante ed entusiasmante, dovete voi stessi essere persone stimolanti e piene di entusiasmo.
Il modo in cui vi sentite corrisponde a chi siete. E chi siete corrisponde a tutto quello che vi accadrà.

da Entra nel Vortice dell’Attrazione

Entra nel Vortice dell'Attrazione + CD audio in Inglese
Meditazioni guidate per allinearsi all’energia della propria Fonte

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

Dai veri Maestri della Legge dell’Attrazione, meditazioni guidate per entrare nel Vortice della Creazione per realizzare sogni e desideri.

Se riuscite a trovare un modo per migliorare la concentrazione così da trovarvi dentro il Vortice, allineati a chi-siete-veramente, e poi, dall’interno del Vortice, attivare il cento per cento dei vostri desideri, vedrete che si tratta di una scorciatoia utile.

Ecco in cosa consistono il manuale e CD Audio dedicati alla meditazione.

Vi offrono un metodo più veloce per ridurre la resistenza che vi trascinate dietro da troppo tempo, un modo più rapido per sfruttare l’Energia che crea i mondi e usarla per giungere, partendo da dove vi trovate adesso, al miglioramento agognato.

Guidati dagli Insegnamenti di Abraham, Esther e Jerry Hicks offrono uno strumento straordinario per entrare nel potente Vortice creativo dove riunirsi con tutto ciò e tutti coloro che abbiamo sempre desiderato e cercato.

La registrazione che accompagna il volume contiene quattro meditazioni guidate per allinearsi, ogni giorno, al proprio Io Interiore in quattro ambiti fondamentali della vita: benessere generale, benessere economico, benessere fisico e relazioni personali.

Pensi a quello che dici?

parlare-ascoltare

Come afferma la Legge dell’Attrazione, i pensieri e le emozioni creano e attraggono le esperienze della realtà di ognuno. Certamente nella vita di ognuno di noi ci sono delle cose che non vanno. E’ arrivato allora il momento di cercare di capire il motivo per cui accade tutto questo.

Ormai è stato detto e ridetto: i pensieri creano la realtà . Si, i pensieri sono molto potenti. I pensieri ispirano le emozioni e in definitiva creano energia che emaniamo nell’Universo. Questa energia assume poi forma fisica. Ma c’è un altro ingrediente importante che la maggior parte delle persone non tiene in considerazione parlando della Legge dell’Attrazione : il potere della parola.

All’inizio fu la parola …” (Giovanni 1:1) ne abbiamo sentito parlare tutti almeno una volta. Ma effettivamente quanto spesso ci fermiamo un attimo e riflettiamo su questa affermazione? La realtà esiste a vari livelli di vibrazione. Tutto ciò che fa parte del mondo fisico vibra ad una frequenza più bassa rispetto a quello che appartiene al mondo della mente. I pensieri sono parte per eccellenza di quel mondo mentale,con una frequenza di vibrazione più alta rispetto al mondo fisico. Il corpo invece fa parte del piano fisico,più denso e che vibra più lentamente. Comunque in qualche modo abbiamo tutti la capacità di creare i desideri al livello di vibrazione più intenso e di manifestarli nel mondo fisico.

La parola è un dispositivo unico nel suo genere. Più potente di una bacchetta magica, la parola è , infatti, il più potente mezzo che abbiamo a nostra disposizione! Sembra quasi impossibile che una cosa sulla quale spesso sorvoliamo e che ignoriamo sia uno degli strumenti più potenti? Guarda un attimo al mondo intorno a te, tutte le difficoltà conflitti, guerre, l’avidità … tutto questo è in realtà il risultato di un uso distorto della parola. Come specie, l’umanità sta letteralmente usando la magia nera seppur inconsciamente,e si vede il risultato nel caos che regna intorno ad ognuno di noi. Ma perché la parola è così potente?

Ogni parola pronunciata è la connessione diretta fra il pensiero (livello vibrazionale più alto) e il corpo (piano fisico a livello vibrazionale più basso). Nel momento in cui parli, porti i tuoi pensieri direttamente fuori sul piano fisico, sotto forma di onde sonore, caricate dall’intenzione che sta dietro ogni parola pronunciata. Il suono è energia, quindi questa energia è attiva immediatamente sul piano fisico.

Nel momento in cui dici qualcosa, crei energia rafforzata dall’intento sottostante. quando parli emani direttamente energia rafforzata dall’intenzione nel mondo fisico. Questa energia in pratica sta già vibrando a livello fisico. Questa energia alla fine si manifesterà molto più velocemente rispetto, per esempio,all’energia che emani praticando la visualizzazione. In molti casi addirittura si manifesterà quasi immediatamente. Ti è mai capitato di dire “dov’è questo o quello” e la cosa salta fuori subito?

Quindi è necessario acquisire consapevolezza del potere della parola. Quando parliamo,non ci stiamo solo esprimendo esteriormente. Stiamo creando la nostra realtà . Se ci riflettiamo un attimo “esprimere noi stessi esteriormente” significa sostanzialmente solo questo – l’espressione del mondo interiore verso l’esterno. infatti, ci sono una marea di indizi di noi nelle parole che usiamo tutti i giorni,dei quali non ci rendiamo nemmeno conto semplicemente perché non ci prestiamo attenzione.

Quindi è bene stare molto attenti alle parole che pronunciamo. I pensieri si manifestano, si ma più lentamente. C’è più tempo a disposizione per eliminare e sostituire i pensieri negativi con altri più positivi. Ma quando pronunci delle parole negative hai già emanato l’energia altrettanto negativa nel mondo fisico. Tieni d’occhio la tua bocca quindi! Questo semplice suggerimento può veramente aiutarti nel cambiare la tua vita.

Silvia

Fonte: http://www.leggeattrazione.altervista.org

Prezzo € 8,08

invece di € 9,50 (-15%)
Compralo su Macrolibrarsi

Attrarre ciò che più desideriamo è davvero possibile e alla portata di tutti. Come? Imparando a utilizzare a nostro vantaggio la Legge di Attrazione che insegna che la mente è un potente magnete attraverso cui letteralmente possiamo“materializzare” i nostri desideri. Ma allora perché soltanto alcune persone ottengono quelle cose che tutti cerchiamo? Cosa hanno loro di speciale?

Atkinson risponde che queste persone sanno generare pensieri sulla stessa lunghezza d’onda di denaro, benessere, salute e prosperità. Viene da sé che tutte queste cose si realizzano nella loro vita come la luce solare, una volta emanata, colpisce senza sforzo ogni cosa.

“Come un sasso lanciato in acqua, il Pensiero produce increspature e onde che si propagano lungo il grande Oceano del Pensiero. C’è una differenza, comunque: le onde sull’acqua si muovono su un solo livello in tutte le direzioni, mentre le onde del Pensiero muovono in tutte le direzioni da un centro comune, proprio come i raggi che irradiano dal Sole”.

Atkinson ha scritto La straordinaria forza di attrazione dei nostri pensieri per tutti coloro che vogliono migliorare la qualità della loro vita, utilizzando le immense forze mentali già a propria disposizione, ma di cui sono ancora inconsapevoli.