Rosie e gli scoiattoli di St. James

Rosie “LA CHIACCHIERA”,
così la chiamavano i suoi compagni,
e persino i maestri facevano silenzio
per ascoltare le sue storie fantasiose.

Rosie ha nove anni e spesso, durante le vacanze, le capita di trascorrere il tempo sugli autobus rossi di Londra. I suoi genitori sono entrambi autisti e, quando i loro turni coincidono, non possono fare altro che portarla con loro per le strade della città.
A volte, negli autobus, Rosie fa anche incontri piacevoli, come la vecchietta con la gonna scozzese, Mrs Draper, che sembra conoscere ogni segreto delle strade di Londra e a Rosie piace ascoltarla e condividere le sue caramelle.

Nel giorno del Referendum, in cui Il Regno Unito deve decidere se rimanere in Europa o meno: la famosa Brexit (ne sentiamo ancora parlare), mamma e papà la portano al parco di St. James, a Londra, per andare a cercare insieme quegli scoiattoli che vivono tra le fronde degli alberi e si lasciano avvicinare con la scusa di qualche mollica di pane, facendosi fotografare dai turisti. Eppure quel giorno, 23 giugno, degli scoiattoli non c’è traccia, né dei pellicani, scappati sull’isola del lago. Sarà il custode del parco a svelare il mistero e spiegare che, da qualche tempo, gli animali che vivono a St. James non vanno più d’accordo tra di loro: chi vive nel parco da più tempo, come le volpi e i ratti, vuole cacciare i nuovi arrivati, scoiattoli, pellicani e pappagalli, ma questi non intendono abbandonare le loro case.


Mentre i suoi genitori stanno discutendo per qualche sciocchezza come capita spesso, Rosie si allontana da sola e, arrivata ai piedi di una grande quercia, Rosie decide di arrampicarsi su un ramo basso dell’albero. Poi, incuriosita dai rumori che sente provenire dall’alto, decide di salire ancora. Ad un tratto qualcosa la colpisce sulla nuca.
Di che si tratta? Chi è stato? Di chi sono le voci che sente tra i rami? E lei come fa a capire quando le raccontano quello che sta capitando nel parco?

Un libro adatto ai bambini dagli otto anni in su, piccolo e delicato, proprio come Rosie.
Rosie e gli scoiattoli di St. James (Giunti) illustrazioni di Mariolina Camilleri, un libro per ragazzi firmato da Simonetta Agnello Hornby e George Hornby; è piccolo romanzo, insegna che il posto che scegliamo come casa, non è il luogo dove siamo nati, ma il luogo dove stiamo bene. Un luogo fatto di affetti, amicizia e amore; un luogo dove le origini di ognuno uniscono, non dividono, perchè dalla forza e dal coraggio dell’altro si può trarre il bene comune.
Grazie alle illustrazioni di Mariolina Camilleri, che rappresentano un mondo animale curiosamente simile a quello degli umani, gli autori si rivolgono al pubblico dei più giovani, ma anche ai genitori, trasportando i lettori nella Londra del 23 giugno 2016, giorno del voto per la Brexit, per riflettere su alcuni temi universali e, allo stesso tempo, estremamente attuali: attraverso lo sguardo di una bambina di nove anni, abituata a girare per le strade a bordo degli autobus rossi a due piani come se fossero casa sua, chi scrive invita a riflettere sul vero significato della parola “casa”, chiedendosi cosa voglia dire essere “originari” di un luogo, e perché sia così importante.

L’autobus è un po’ immagine del mondo: persone di ogni nazione e tipologia salgono e scendono in continuazione, si incontrano o si ignorano per un breve tratto della loro vita.
Mostra anche, come a volte, l’atteggiamento degli adulti può non essere ben visto dai bambini.

“I grandi avevano la capacità di rovinare tutto.
E poi anche di mantenere in vita un litigio
molto più a lungo dei bambini…”

Un romanzo, o una favola, molto accattivante, realistico, attuale, con le problematiche difficili del nostro tempo poste con molta chiarezza e discrezione ma con coraggio nella ricerca della possibile verità.

Il libro si adatta ai giovani delle ultime classi delle elementari e a quelli delle medie ma piace anche ai grandi perché in esso si trova l’attualità del mondo che viviamo.

Lo consiglio ai ragazzi che con la loro immaginazione possono sognare di vivere un’avventura come “Alice nel paese delle meraviglie” e agli adulti che, sommersi dal quotidiano e dalla vita caotica della città, vogliono fare un viaggio a Londra e, guardare con gli occhi di Rosie un mondo fatto di diversità e magia.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO ADESSO QUI:

Una passeggiata con Mary Poppins

Vieni con Jane e Michael a vedere alcuni
dei più grandiosi panorami di Londra
e condividi le loro avventure in notti magiche…con Mary Poppins!

Un omaggio splendidamente realizzato alle amate storie di Pamela L. Travers, con pagine e pagine di intricati laser e incantanti disegni.

Siamo in un parco di Londra, dove Michael e Jane Banks, celebri bambini a cui Mary Poppins è molto affezionata, fanno volare il loro nuovo aquilone, quando, tra le nuvole, impugnando il suo famoso ombrello volante, spunta la tata più famosa del mondo.
Con questo suo modo magico di entrare in “scena” ha inizio una fantasiosa e meravigliosa avventura nei cieli di Londra in cui Michael, Jane e Mary, armati di ombrello e aquiloni, esplorano l’incantevole città, visitando ed esplorando i luoghi che molti di noi hanno sognato.

Una passeggiata con Mary Poppins di Hélène Druvert edito da Rizzoli è uno strabiliante viaggio in bianco e nero immortalato su pagine intagliate di rara bellezza, che fa tornare tutti bambini e riempie il cuore di magia e incanto

Hélène Druvert è un’ illustratrice, designer della carta e tessile che ha studiato presso l’ESAA Duperré. Ama Parigi, l’oceano, i viaggi, le case sugli alberi, il surf e soprattutto disegnare e tagliare qualsiasi cosa le passi per le mani! Condivide la sua vita tra Parigi e il Paese basco dove lavora da freelance. Con uno scalpello o un laser, in 2D e 3D, ha esplorato per alcuni anni le possibilità di taglio della carta, esponendo le sue opere in numerose mostre e pubblicando alcuni libri eccezionali.

E poi diciamocelo, ci riporta Mary Poppins… e il suo nome apre un sipario su un mondo di meraviglia.
Che abbiate letto il romanzo o visto il film, che abbiate 5 anni o 40, non potete non amare questa figura femminile forte, magica e irresistibile che conduce Jane e Michael in una serie di avventure e paesaggi da sogno.

L’avventura dei due bambini continua il giorno dopo aver visto scendere l’acquilone, i due bimbi in compagnia di Mary Poppins escono in direzione Backingham Palace, prosegue verso il maestoso Big Ben che li osserva sotto un cielo grigio e piovoso.

Qualche tempo dopo, Jane gioca e ascolta una conchiglia.
“Fate un bel respiro e buttatevi” è l’invito del mare ed ecco che all’improvviso, lei e Michael non si ritrovano a letto, ma nel mare profondo che circonda l’Inghilterra, e nuotano circondati dai pesci.
In fondo al mare va in scena uno spettacolo di suoni e musica, Mary Poppins suona la sua fisarmonica con una band di creature sottomarine, l’aragosta con la tromba, il granchio con il violino ed una sirenetta suona una chitarra poi balla con i bambini sul fondo dell’oceano… Tra suoni e magia i bambini danzano tra i coralli.


Infine, un’enorme cometa, una delle tante che passano nel cielo notturno, raccoglie Michael e Jane, portandoli in un posto fantastico, un circo insolito pieno di costellazioni!
..e Mary Poppins?! Beh lei osserva e ammira questo spettacolo seduta sulla luna…

La cosa più bella di Una passeggiata con Mary Poppins è che si tratta proprio di un magico diario di viaggio più che una storia, accompagnato magistralmente da queste incredibili illustrazioni di carta tagliate al laser.
Una pagina dall’aspetto classico offre il testo e le immagini in bianco e nero, si alterna alle pagine con questi delicati giochi di disegni intagliati, quasi come un ricamo, dando alle stesse illustrazioni una profondità notevole.

Tanto bello, quanto delicato, sfogliarlo è come entrare e guardare in punta di piedi le avventure dei due piccoli bambini. Infatti bisogna fare attenzione quando si maneggiano le pagine intagliate. I tagli, per lo più piccoli, sottili e ravvicinati, acquisiscono una dimensione quando vengono tenuti contro la pagina solida opposta, che contiene segreti nascosti.

Questo è un viaggio accompagnato da un testo essenziale, con pochissime frasi, proprio ad evidenziare come le immagini sappiano accompagnarci ancor di più, con più intensità oltre le parole, oltre i sogni.
Tuttavia, l’effetto non si ferma qui. Ogni pagina ritagliata rende la sovrapposizione perfetta per le pagine illustrate in stile minimalista su ciascun lato. Rendere la pagina ritagliata una sorta di finestra. Ciò rende questo libro un’esperienza davvero unica e un capolavoro assoluto.
Una passeggiata con Mary Poppins, è un libro che merita davvero di essere visto e che farà sognare. 😉

Buona passeggiata!

Puoi acquistare il libro QUI: