Gita sotto l’oceano – John Hare

Pronti per una gita scolastica nei fondali dell’oceano?

La gita alla scoperta dei fondali ha inizio, tutti gli studenti sono a bordo di un sottomarino-scuolabus.
Quando arrivano lรฌ, ad uno ad uno escono calandosi nel fondale vestiti di tutto punto con le loro mute comprensive di caschi.


Si vede subito come siano affascinati da tutto ciรฒ che li circonda, si divertono con i pesci, inseguono calamari luminescenti e scoprono un vecchio naufragio.
Ma quando รจ il momento di tornare al bus sottomarino, uno studente si sofferma a scattare una foto di uno scrigno del tesoro e cade in un profondo burrone.


Da laggiรน vede il sottomarino allontanarsi, sono ripartiti senza di lui?!


Il bambino curioso ha sempre a portata di mano la sua amata fotocamera, per documentare le cose che sembrano incredibili per essere vere.. ๐Ÿ˜‰ La sua passione per le foto porta quasi al disastro, ma porta anche ad alcuni nuovi amici.


Infatti il bambino, fortunatamente scopre un amico inaspettato – una creatura marina, che forse non cosรฌ estinta, chiamata Pliosauro – che รจ felice di intrattenere il giovane esploratore, scattare qualche foto ricordo e pure di combinare insieme qualche piccolo pasticcio…perรฒ fino al ritorno dell’insegnante ๐Ÿ˜‰ con un abbraccio che scioglie ogni paura.


Gita sotto l’oceano di John Hare edito da Babalibri รจ un seguito altrettanto meraviglioso di Gita sulla luna. Ancora una volta ci ritroviamo tutti immersi in illustrazioni ricche e suggestive che ci guidano in questo silentbook invitandoci tutti, bambini e adulti ad immaginare se stessi nella storia, una storia piena di misteri, sorprese e adorabili amici acquatici.

Tutti a bordo per una meravigliosa avventura!

ACQUISTA ADESSO IL LIBRO QUI:

Tempesta – Guojing

Tempesta รจ un meraviglioso e commovente libro illustrato senza parole,
perfetto per gli amanti dei cani e dei silent books.

Un giorno come tanti, una ragazza scopre un cucciolo che dorme sotto una panchina in cima a una collina: trasandato, spaventato e solo. Sembra essersi perso, รจ solo e senza casa.
Quando lei cerca di avvicinarsi al cane, lui scappa, tornando a nascondersi sotto la panchina dopo che lei se ne va.


Con gentile persuasione, la ragazza cerca di fare amicizia con il cagnolino, ma il cane รจ troppo spaventato per lasciarla avvicinare. Giorno dopo giorno, la ragazza ci prova e, giorno dopo giorno, il cane scappa. Con perseveranza e pazienza, e con l’aiuto di un’allettante pallina da tennis, inizia un’amicizia timida.

Dopo alcuni giorni di insistenza, il cagnolino finalmente la segue a casa ma lei non lo vede.
Quando quella sera arriva una forte tempesta, si dirige nel diluvio per salvarlo, ma lui non รจ dove lei pensa che sarร .

Cosa succederร  a questo povero cagnolino? La ragazza lo vedrร  mai piรน?
Le loro strade si incroceranno?
(Sono certa che puoi indovinare la risposta.
Tuttavia, guardare i due avvicinarsi รจ delizioso da guardare.)

Tempesta racconta ed esplora l’idea di fiducia, l’importanza del tempo e della determinazione nel promuovere una relazione d’amore e di grande Amicizia.
L’autrice, Guojing racconta intensamente come la fiducia non sia sempre facile, ma come, nel tempo, e con gentilezza e determinazione, l’amore possa crescere per sempre.

Tempesta, รจ una storia commovente sulla forte connessione emotiva tra cane e umano, ogni illustrazione รจ piena di amore e fa appello con successo al nostro sentimento umano piรน basilare.
Le illustrazioni di Guojing sono tali che non servono parole.

La storia si svolge a un ritmo naturale e i pannelli illustrati mostrano lo sviluppo esitante di una relazione. Il cagnolino รจ ombroso e non permette a nessuno di avvicinarsi. Ma la ragazza รจ tenace.
Guojing ha incorniciato perfettamente le sue emozioni nelle illustrazioni dall’aspetto morbido.
Su diverse pagine, perfettamente scandite, attraverso l’uso di pagine affiancate a tutta pagina e piccoli riquadri, osserviamo la loro relazione crescere gradualmente. Solo quando cade una violenta tempesta il racconto raggiunge il suo culmine.


รˆ incredibile come tante emozioni e storie possano essere trasmesse senza parole. โค

Dopo il libro, Il figlio Unico, che abbiamo raccontato qui, l’autrice รจ tornata con un albo speciale, dedicato al suo cane scomparso, Guojing lo ha scritto chiaramente come un modo di guarigione e lo gestisce magnificamente. Tempesta, รจ un libro per tutti e l’ultima pagina scalderร  il cuore piรน freddo.

Tempesta edito da Terre di Mezzo parla a tutti i lettori, grandi e piccini di fiducia, paura, solitudine, amore, perseveranza e gentilezza. Puรฒ essere consigliato per etร  3-7, ma รจ davvero un libro per tutti gli amanti dei cani di qualsiasi etร  perchรจ puรฒ stimolare conversazioni sui problemi di mancanza di casa e insicurezza, o semplicemente essere goduto come la storia di un cane che trova una” casa per sempre.
Guojing segue magnificamente la sua storia, mostrando la pazienza e il tempo necessari per creare un senso di sicurezza e fiducia tra la ragazza e il cagnolino.

Ci sono momenti dolorosamente solitari di notte, il cane da solo, il cane con solo la sua palla, il cane fuori dalla finestra. Guojing dร  a quei momenti lo spazio nel libro per essere lรฌ, ammaliante e adorabile.

Un grande libro illustrato senza parole sulla costruzione della fiducia e sulla ricerca di una casa.
รˆ difficile non amare questa dolce storia di un cagnolino solitario e una ragazza che ha molto amore da dare.
Incantevole, commovente รจ uno dei libri illustrati piรน belli โค

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

 

A Mezzanotte – Gideon Sterer

E’ mezzanotte al luna park, tutto tace, gli uomini e i bambini sono tornati nelle loro case.
Eppure non tutti dormono, non tutto รจ fermo.
Accade qualcosa di inaspettato, un lieve fruscio da un cespuglio, rametti spezzati, dal bosco vicino ecco arrivare tanti animali selvaggi, insieme emergono dagli alberi, ci sono tutti: l’orso, il lupo, la volpe, il cervo, il coniglio, lo scoiattolo e anche un coraggioso procione che tira una leva e le montagne russe, le giostre esplodono in una vita luminosa di colori e musica.


Ora รจ tempo che le creature del bosco si divertano…


Giochi e giri in giostra, hot dog, pop corn, zucchero filato e gelato rigorosamente pagati in cambio di monete..ops volevo dire castagne e noci ๐Ÿ˜€
Gli animali si scatenano fino all’alba, le provano tutte! Dalla giostra con i cavalli, alle catenelle, dalla giostra della paura, alla nave dei pirati, dalle tazze alle montagne russe e non manca il giro nella ruota panoramica e qualche peluches vinto!

Come finirร  la nottata?
Vi lascio la magia di scoprirlo da soli…e ricordatevi di non perdere mai di vista il pesciolino rosso! ๐Ÿ˜‰
A mezzanotte, รจ un silent-book davvero strepitoso! E’ un albo illustrato popolato da moltissimi curiosi ed esuberanti animali, affascinati e curiosissimi di conoscere da vicino quella stramberia costruita dagli umani.
Una roccambolesca cittร  chiassosa, ricca di colori, una splendida scoperta per tutti gli animali! ๐Ÿ™‚

Gideon Sterer, fin da piccolo รจ sempre stato affascinato da come la civiltร  umana si scontri e confronti con il mondo naturale. Cresciuto in un landa desolata, in compagnia di tantissimi animali grazie alla fauna selvatica gestita dai genitori.
Una volta all’anno, come tanti luoghi rurali negli Stati Uniti, arrivava in cittร  la fiera della contea.

“Ricordo che da bambino mi chiedevo sempre cosa ne pensassero gli animali di questo sconvolgimento.
Per loro, immaginavo, doveva essere stato incomprensibilmente bizzarro.
Naturalmente, ho iniziato a chiedermi se fossero mai entrati di notte…”

E’ cosรฌ che dopo circa 20 anni dopo รจ nato A Mezzanotte edito da TopiPittori di Gideon Sterer e di Mariachiara Di Giorgio, questo splendido albo illustrato sembra la conclusione logica di quella curiositร  bambina.
Con le illustrazioni a tutta pagina ci sentiamo parte della festa, ci sentiamo anche noi un piccolo cucciolo di animale.
E’ forte e chiaro il messaggio che ha voluto raccontare Gideon Stere con questa storia e Mariachiara Di Giorgio si conferma la disegnatrice di strepitosa bravura che abbiamo conosciuto in Professione coccodrillo, oltre che in altri albi. Un’artista abilissima a creare atmosfere, personaggi, movimenti psicologici complessi resi attraverso gesti, sguardi e posture!


Gli animali sono rappresentati come creature curiose, amorevoli, intelligenti e nobili che meritano il nostro massimo rispetto. Sia in natura che in cattivitร , animali di ogni razza e taglia cercano il gioco, traendone le stesse gioie che noi proviamo. Non c’รจ motivo di credere che le loro esperienze siano meno preziose.
C’รจ il sogno e il desiderio che i bambini che vivono, leggono, sfogliano e raccontano questa storia possano entrare in empatia e sentirsi affini agli animali mentre cercano meraviglia, condividono l’amore e vivono la vita.

Pagina dopo pagina รจ impossibile non rimanere affascinati e letteralmente a bocca aperta, per il grado di dettaglio emotivo e la magia dell’acquerello รจ qualcosa da ammirare!
A mezzanotte, racconta di libertร  e di regole, di rumore e silenzio, di festa e solitudine, di realtร  e immaginazione, di bambini e adulti bambini…

Un libro illustrato senza parole spettacolare!
Un silent book surreale e ricco di magia che piacemolto ai bambini, per la tanta allegria, la ricchezza delle luci e della festa, ma anche del mondo naturale e degli animali, tanti ma discreti, attenti osservatori, capaci perรฒ di piena gioia. โค
Un libro che ogni volta che lo guardi, รจ come fare un giro al luna park in compagnia di tanti amici!

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

Urrร , papร  Sgrunf รจ di nuovo qua! – Tatjana Hauptmann

E’ arrivata una grande nave al porto e i marinai sono tutti impegnati a spostare bauli e scatoloni. Tra loro, ecco spuntare papร  Eberhard Sgrunf, anche lui, come tutta la sua famiglia รจ un grosso morbido porcello appena arrivato a casa dopo lunghi viaggi lontani; a testimoniarlo ci sono gli adesivi sulla sua valigia.


Non poteva assolutamente mancare, ad attenderlo sua moglie, emozionata e felice, e altrettanto rosa e morbida con il loro piccolo porcellino sorridente che regala un mazzo di fiori al papร .


Il risultato dell’arrivo di papร  Sgrinf รจ esilarante perchรฉ ha portato a casa con sรจ, fantastici doni per tutta la famiglia, ed ecco che la casa si trasforma rapidamente in un bazar!
Ci sono souvenir per il piccolo, vestiti tipici per la moglie, cartoline, pugnali e perfino un narghilรจ: lโ€™eccitazione sarร  al massimo quando papร  Sgrunf mostrerร  come usarlo.

Ma non รจ finita qui, Papร  Sgrunf, infatti, ha portato i suoi filmini delle vacanze e tutta la famiglia assiste con curiositร  quello che la cinepresa mostra, dei tanti luoghi esotici visitati, almeno finchรฉ il nastro non si arrotola comicamente intorno al suo naso ๐Ÿ˜€

Urrร , papร  Sgrunf รจ di nuovo qua! di Tatjana Houptmann edito da Lupoguido racconta un giro del mondo che incanterร  tutti! Grazie alle immagini senza parole e alle fustellature che si sovrappongono nelle varie pagine, ci spostiamo dentro altre stanze della casa.
E cosรฌ pagina dopo pagina, dal porto, alla porta di casa, dalla cucina, al salottoโ€ฆ con espedienti cartotecnici che consentono di sfogliare le pagine e di sovrapporre le immagini in un prima e un dopo, si presta ad una lettura dialogata e immaginata con i bambini e lascia il necessario spazio allโ€™immaginazione.


Questo รจ il valore aggiunto di questa storia (e del precedente libro Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf – vincitore del Premio Andersen 2018 per la categoria โ€œMiglior libro mai premiatoโ€.) รจ la speciale testualitร  artistica di cui si pregia: anche questo รจ un silent book (senza parole), con una la speciale sequenza di raffinate illustrazioni intagliate in un gioco tridimensionale di sagome e finestre che disvelano, pagina dopo pagina, il piccolo intimo mondo dei porcellini. Niente e nulla viene lasciato al caso: ogni tavola รจ ricchissima di dettagli tutti da scoprire!

Leggere, raccontare, immaginare esplorare con gli occhi e con le mani ogni pagina, ogni piccola architettura di carta della Hauptmann si conferma ancora una volta un’esperienza sensoriale “woooow” coinvolge e conquista i bambini e stimola la loro curiositร  e immaginazioneโ€ฆecco perchรจ รจ un’esperienza da ripetere ogni volta con nuovo stupore.

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

Gita sulla Luna – John Hare

Lโ€™autobus giallo si riempie in copertina, gli scolari salgono tra schiamazzi e corse attraverso il tunnel trasparente, lโ€™insegnante controlla che ci siano tutti, anche un ultimo bambino che si attarda malinconico.
Non cโ€™รจ una parola, ma le immagini sono eloquenti e si ha lโ€™impressione di essere circondati dal rumore eccitato della scolaresca, dal lieve vibrare del trasporto spaziale

Gita sulla luna รจ il debutto di un illustratore americano John Hare, amante dello spazio che ci racconta con il suo stile pittorico, senza usare alcuna parola, uno spazio ricco e nero dove quel tocco giallo spicca e le illustrazioni ci catapultano con naturalezza in un mondo lunare.

Immediatamente ci ritroviamo nei panni e nello sguardo dellโ€™ultimo, lento bambino che a differenza dei compagni ha un blocco e una scatola di pastelli in mano. Ci immergiamo anche cromaticamente nella luna, lโ€™autobus se ne va, e il suolo grigio, il cielo nero e le tute spaziali bianche e nere, lasciano poco spazio al colore: รจ la terra nel cielo lโ€™unico punto cromaticamente affascinante: il protagonista ne รจ calamitato e incomincia a ritrarla. La visita guidata si snoda tra dune e crepacci, tra buche e promontoriโ€ฆ il grigio amplifica un senso di noia e di monotonia che fa addormentare il bimbo protagonista.


Cosรฌ in un attimo e il piccolo studente viene lasciato indietro dal pullman spaziale che parte per tornare a casa.

All’inizio รจ un attimo di smarrito, ma poi il bambino comprende che lโ€™attesa รจ lโ€™unica strada: lโ€™insegnante si accorgerร  della sua mancanza al primo appello! Non rimane altro da fare se non sedersi….a disegnare, come piace a lui.
Nuovamente assorto nella sua attivitร , il bambino non si accorge degli occhietti curiosi che lo stanno osservando.
Proprio cosรฌ, guardate bene, perchรจ in quel silenzio lunare, curiosi abitanti spuntano, tra sassi mimetici ci sono loro, strani omini sabbiosi.

Che sia per i colori, o per la curiositร  tipica dei bambini…maย  per tutti loro รจ un momento di condivisione e amicizia che genera entusiasmo e gioia, in un attimo.


E proprio qui che si esalta la bellezza della solitudine come possibilitร  per far nascere idee straordinarie, ritagliandosi uno spazio personale e fatto di silenzi.
Ma poi allโ€™orizzonte una vibrazione rompe lโ€™incantesimo: la vedete anche voi? Un pullman giallo sta tornando indietro!

Gita sulla Luna edito da Babalibri racconta una storia coinvolgente, anche nellโ€™assenza di parole valorizza la presenza di dettagli โ€œparlantiโ€ che contestualizzano e rendono vive e vivide le illustrazioni. Ecco dunque una gita indimenticabile!
Una storia che ognuno puรฒ liberamente raccontare lasciando spazio alla fantasia che saprร  dar voce a quelle parole che ogni illustrazione inscena.
L’autore in questa storia ben racchiude un singolare approccio a temi piรน che mai importanti nostri giorni. Lโ€™accoglienza, la visione del diverso, lโ€™accettazione, la comunicazione non verbale esemplificata a tuttotondo grazie ad un testo colmo di immagini piene dโ€™atmosfera e altrettanto capaci di condurre il lettore verso mondi lontanissimi.

Gita sulla luna รจ un silent book, una storia โ€œuniversaleโ€, come lo spazio che attraversa, che dimostra come รจ possibile superare la paura del diverso, attraverso la comunicazione non verbale e lโ€™entusiasmo della scoperta.

ACQUISTA IL LIBRO ADESSO QUI:

Una cosa difficile – Silvia Vecchini

Talvolta รจ difficile, riconoscere di aver sbagliato,
chiedere scusa a un amico,
scoprirsi dalla parte del torto.
Allo stesso tempo, รจ molto importante,
per la crescita emotiva e relazionale,
imparare a farlo, con sinceritร .

Un cagnolino-bambino corre allโ€™inseguimento di qualcosa che sta ruzzolando giรน dalla collina. Forse รจ un gioco, il pomolo di una porta, forse una pallina. Ma avvicinandosi alla pagina con piรน attenzione si scopre che si tratta in realtร  di una rotella.

Rimbalza fino a che non si deposita tra i fili dโ€™erba. Il ragazzino afferra lโ€™oggetto e lo guarda sconsolato. Il giovane protagonista pensa, stringe nella mano la rotellina, poi si volta e si rimette in marcia.
Va verso la salita.
Torna indietro, controvento, faticosamente, determinato ma con lo sguardo ancora desolato.
La collina diventa una montagna da scalare, con rocce alte e ripide. Sulla guancia scorre una lacrima. Con il vento e la neve la parete rocciosa si fa piรน insidiosa, mentre la tempesta di neve imperversa. Il cagnolino perรฒ non demorde, continua a guadagnare centimetri in avanti. Non รจ facile percorrere passo dopo passo questo viaggio, che non รจ una semplice scalata ma un viaggio dentro se stessi e dentro la propria coscienza.

Quando raggiunge finalmente la cima della montagna, il cane-bambino non รจ piรน solo. Seduto sulla vetta, voltato di spalle, qualcuno sta piangendo.
Due ragazzini dispiaciuti e un gioco che si รจ rotto. O meglio, un gioco che uno dei due ha rotto. Un carretto a cui manca una ruota.

Ora รจ perfettamente chiaro e lampante quello che รจ successo. Il piccolo cagnolino ha rotto la macchina!

“SCUSA…โ€œ

(quanta fatica costa pronunciarla!), lโ€™unica parola che troviamo scritta in questo poetico libro che scava con metafore intense nella sfera emotiva e nella coscienza morale di ciascuno di noi.

Eccolo il gesto magico, che si esplica in una parola ma che dentro, dietro, ha tutto: la montagna, la neve, le lacrime, lโ€™affetto, la riflessione, la scelta, il coraggio.
La rotellina perรฒ รจ stata recuperata.

Il gioco si puรฒ riparare.
Si puรฒ riparare a un errore.
Si puรฒ chiedere scusa.
Si deve chiedere scusa, quando si ha sbagliato.

Gesti allo stesso tempo piccoli e grandi โ€“ enormi โ€“ che cementano le amicizie e allenano lโ€™empatia, che fanno diventare persone migliori, dei quali รจ giusto sottolineare bellezza e difficoltร , senza svilirli.

Una cosa difficile di Silvia Vecchini e Sualzo edito da Bao Publishing, รจ decisamente un albo delicatissimo e toccante, che riesce a raccontare a piccoli e grandi quanto puรฒ essere ardua, ma allo stesso tempo rasserenante e fortificante, unโ€™azione di scuse. E lo fanno con una leggiadria e poesia che incanta, senza alcuna ombra di didascalismo, riuscendo ad arrivare alle corde dellโ€™anima e regalandoci unโ€™opera significativa, limpida ed eloquente.
Un albo praticamente senza parole โ€“ solo una, quella piรน importante โ€“ che del picture book ha lo sviluppo sulla doppia pagina โ€“ teatro di scena โ€“ e del fumetto la sequenzialitร .

Questo libro senza parole รจ un albo da assaporare, osservando le pagine che scorrono insieme a una storia apparentemente semplice che racconta qualcosa di molto difficile.
Lo abbiamo provato e lo proviamo in tanti e sappiamo che in teoria รจ semplice chiedere scusa, nei fatti รจ molto piรน difficile, perchรฉ prevalgono tanti altri sentimenti diversi: l’orgoglio, l’arrabbiatura, il pensiero di avere ragione a tutti i costi…

Una storia piccolissima, che narra per immagini un episodio minuscolo nella vita di due persone, che perรฒ ha una valenza immensa, perchรฉ sono i sentimenti a essere toccati. Lโ€™amicizia, il senso di colpa, il desiderio di farsi perdonare e rimettere tutto a posto, la capacitร  di chiedere scusa e di andare avanti come se nulla fosse accaduto.

Cโ€™รจ tutto questo nel breve racconto visivo immaginato da Silvia Vecchini e illustrato da Sualzo.
Allora, cosรฌ come รจ arrivato, il vento scompare. I due, col sorriso ritrovato, riparano al danno. Un gesto dโ€™amicizia e il terreno si fa erboso, soffice, i pendii scoscesi tornano un dolce declivio, giusto quel poco che basta per scivolare leggeri e sereni sulla macchinina aggiustata.
Un libro bello e curato, dal significato importante, per adulti e bambini.

Puoi acquistare il LIBRO QUI:

Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf

Capita spesso di vedere i bambini che si incantano a guardare le persone che passano davanti a loro, e forse nella loro grande immaginazione si immedesimano o immaginano cosa stanno facendo o dove stanno andando!

Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf fin dalla copertina ancora prima di aprire il libro, ci invita con semplicitร  nel suo mondo a seguirla; la vediamo tornare dal mercato con la spesa fatta nel cestino, indossa uno di quegli abiti rotondi guarniti di pizzi e merletti che volutamente enfatizzano le salutari rotonditร , cerchi dโ€™oro alle orecchie sode di scrofa ed unโ€™aria assolutamente felice ed appagata, nonostante maialino le stia tirando le lunghe cocche del grembiule e sia intento a gustarsi un ottimo gelato al cioccolato.
Poi, subito dopo, con lo sguardo, dalla finestra di casa, nel frontespizio ci invita con gran cordialitร  ad entrare nella storia, ma soprattutto nella sua casa e nella sua vita.
Pagina dopo pagina, Dorotea ci invita a a curiosare nella sua casa che si mostra in tutta la sua eleganza e particolaritร .


E’ una madre single, (non รจ subito percepibile, essendo il libro senza una parola, ma arriva a una seconda e piรน attenta lettura) e il figlio corre tra le pagine combinando pasticci, pieno di allegria e vitalitร , incantando lettori grandi e piccini.
Piena di oggetti, di dettagli, di elementi che creano lo spessore del contesto e dell’azione. Un libro che diventa una vera quinta teatrale, che esattamente come una scenografia si costruisce in una sovrapposizione per strati. E da una quinta teatrale cosรฌ ben disegnata รจ possibile ricostruire appunto l’azione in scena, ma anche la vita di Dorotea nella sua dimora cosรฌ piena di calore e di vita quotidiana.
Le pagine in cartoncino sono illustrate solo sul fronte che, come quinte di teatro, offrono aperture che rendono viva e quasi tridimensionale la scena e, invitandoci con crescente curiositร  ad entrare ed uscire tra una fessura e lโ€™altra, ci introducono nelle stanze che compongono casa Sgrunf.


La porta dโ€™ingresso รจ stupore e quasi magia per i piccoli lettori, cosรฌ socchiusa e quel pomolo rotondo che pare staccarsi dalla pagina sono un invito ad afferrarlo e spingere la porta e chiedere a gran voce:
โ€œPossiamo entrare? Siamo arrivatiii!โ€
oppure da buona padrona di casa “Avanti entrate รจ aperto!”

Eccola lรฌ la cara Dorotea. รˆ al telefono con alcuni parenti per programmare questa domenica di primavera piena di chiacchiere e con un buon pranzo in compagnia. Mentre lei alterna lโ€™organizzazione a qualche pettegolezzo il suo piccolo maialino la guarda con quello sguardo quasi allarmato, forse non gli piacciono i pranzi con i parenti?! ๐Ÿ˜€

Ecco infatti che appena finita la telefonata, Dorotea ci invita nella sua cucina

Silentbook, senza nemmeno una parola, con le pagine fustellate, in un gioco perfetto di scorci di ambienti e personaggi seguiamo la sua giornata e quella del suo piccolo.
Seppur senza parole, come in un dialogo intimo e familiare, ci invita a riconoscerci nei gesti e nelle situazioni di Dorotea e del suo birbante porcellino:
dalla porta della cucina, dove Dorotea impasta torte e biscotti, passiamo al salotto: รจ lโ€™ora del tรจ e la famiglia รจ riunita attorno al tavolo rotondo sul quale, in bella mostra, occhieggiano ciambelle e burrose torte guarnite, caffettiere di porcellana e teiere. Mialino lancia dalla sua cerbottana i canditi della torta, colpendo i commensali โ€“ unico svago in una giornata costretto in abiti poco comodi senza poter veramente fare quel che desidera.

Arriva il momento dei saluti che sono cordiali e gentili, il baciamano a Dorotea perfetta padrona di casa e un bacio con lo schiocco a maialino.

La giornata รจ finita. รˆ stata lunga, faticosa, ma ne รจ valsa la pena. Ora la casa riposa, tornata alla quiete di sempre, alle voci note di Dorotea e maialino.
Un bel momento di relax in bagno e poco importa se maialino ha disseminato il pavimento di dentifricio ed ora procede a riempire la tazza col bagnoschiuma: Dorotea รจ cosรฌ, รจ una mamma grassa e rosa che sa il fatto suo!

Rilassati entrambi (piรน o meno :D) sotto il piumone รจ il momento del dolce dormire mentra dalla finestra entra il chiarore della luna.

Ciรฒ che vi ho raccontato รจ la mia versione di questa storia, la vostra forse sarร  completamente diversa, basta lasciare il via libera alla fantasia dei vostri piccoli lettori!

Pubblicato per la prima volta in Svizzera nel 1978 e subito tradotto dalla Emme edizioni di Rosellina Archinto. Oggi riportato in libreria da LupoGuido, a quarantโ€™anni di distanza, vince il Premio Andersen 2018 come Miglior libro mai premiato!
Il libro, Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf, scritto e illustrato all’etร  di soli 28 anni, รจ un concentrato di bellezza che si distilla in raffinatezza.
Questo libro di stile ne ha molto, al pari della sua ideatrice Tatjana Hauptmann. Tedesca, figlia di un barone russo (Tatjana Nikolainewja von Sass) e di una ballerina di teatro, oggi รจ una bellissima signora dai capelli candidi che continua a dimostrare una grande eleganza e un grande gusto per le cose belle. E soprattutto un grande talento nell’illustrare libri, al di lร  di ogni moda, con una sapienza interpretativa del canone classico.
Insomma in cosรฌ tanti anni non ha perso un grammo del suo fascino, nonostante si tratti di un albo senza parole.

Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf, lo consiglio assolutamente, un libro di una bellezza rara quanto unica! Indicativamente per i bambini dai 5 anni per poter viaggiare piรน liberamente con la fantasia tra una porta e l’altra di casa Dorotea ๐Ÿ˜‰ Inoltre รจ un libro che si presta benissimo con ottimi risultati per le letture ad alta voce ๐Ÿ˜‰

Ora tocca a voi entrare nella casa di Dorotea e respirare pagina dopo pagina quel profumo di casa, di calore, di domenica in famiglia che ogni pagina con tanta naturalezza ci trasmette!
Buona lettura!

Puoi acquistare il libro QUI: