Riccio e Coniglio – Pablo Albo

Oggi i protagonisti sono Riccio e Coniglio, alle prese con i fenomeni naturale che rendono loro la vita poco tranquilla nel giardino, e per noi tante situazioni esileranti ๐Ÿ˜‰
La vita tranquilla di Riccio e Coniglio passa tra cercare lumache e mangiare cavoli, finchรฉ non succede qualcosa, una nuvola copre il sole o un vortice di foglie vuole giocare…

Riccio e coniglio erano nell’orto.
Coniglio mangiava cavoli e Riccio cercava lumache.
Il vento si mise a giocare con le foglie
e diede vita a un milinello.

Un giorno Riccio e Coniglio stanno cercando rispettivamente lumache e mangiando cavoli, quando improvvisamente sentono “uuuhhhh!”
Che spaventooooo! Prima Coniglio e poi Riccio scappano a nascondersi di corsa.
Pensano di aver visto un mostro e fuggono!!

I due furboni non sanno che era solo un turbine di vento. ๐Ÿ˜‰
Il vento autunnale si diverte a giocare e trascinare le foglie, ma i due ahimรจ pensano che sia un mostro a far quel rumore.
Come si difenderanno?!?

I due corrono a nascondersi in un tronco d’albero, ma improvvisamente, di nuovo, “uhhhhhh!” accompagnato da foglie in volo

Aaaaaaaah, arriva!, il mostro li sta inseguendo!
Uno scappa correndo a piรน non posso a sinistra e l’altro esce dal tronco e scappa andando verso destra.
Solo dopo aver corso a piรน non posso entrambi si rendono conto di aver lasciato l’amico da solo.
La soluzione migliore sarebbe poter sembrare piรน feroci e spaventosi!
Detto fatto, Coniglio da una parte e Riccio dall’altra decidono entrambi di “travestirsi” tra fango, foglie e rami per spaventare quel mostro ๐Ÿ™‚

Ma…si incontrano entrambi e non si riconoscono e scappano senza guardasi indietro a piรน non posso ๐Ÿ˜€

Riccio e Coniglio – Lo spavento del Vento รจ una storia ideale da raccontare sia in autunno che in primavera.
Ideale per lavorare sui concetti: destra, sinistra, poichรฉ in diverse occasioni ogni animale fugge da un lato diverso.
E ideale anche per lavorare e affrontare le paure in generale o dei mostri, in modo leggero, giocoso e ridendo delle reazioni di Riccio e Coniglio ๐Ÿ˜‰
Insomma, un’ottimo spunto per far capire ai piccoli lettori/ascoltatori che a volte l’immaginazione puรฒ giocare brutti scherzi e che possiamo credere di vedere certe cose che in realtร  non lo sono.

 

Le avventure per Riccio e Coniglio continuano nel libro: La nuvola testarda ๐Ÿ˜‰
Riccio e Coniglio si stanno godendo una bellissima giornata di sole.
Perรฒ ad un certo punto diventa tutto scuro e freddo: una nuvola si รจ messa proprio davanti al sole.

E adesso?
Adesso bisogna convincere la nuvola ad andare altrove.

Riccio e Coniglio si ingegnano. ๐Ÿ˜€ Non basta dire alla nuvola di andarsene, รจ troppo lontana non li puรฒ sentire, cosรฌ decidono di salire su un albero. Ma anche cosรฌ la nuvola รจ troppo lontana.
Bisogna trovare una soluzione con leโ€ฆ ali!!!!

Il corvo ha le ali, ma รจ troppo lontano, nemmeno lui li sente.
Perรฒ รจ il corvo ad essere lontano o รจ la nuvola che รจ lontana? Ma se il corvo รจ lontano, la nuvola รจ ancora piรน lontana?
Che confusione! Magari la mucca poco distante li puรฒ aiutare.
Ma la mucca non ha le ali! Mannaggia! ๐Ÿ˜€

Riusciranno Riccio e Coniglio a far spostare la nuvola e godersi la loro giornata di sole?
Anche questo un divertentissimo racconto che comincia come una storia molto semplice, ma in realtร  affronta un tema abbastanza complesso per un bambino: la percezione delle distanze. Se Riccio e Coniglio sono in primo piano, quanto รจ lontana la nuvola? E il corvo? E la mucca?
Inoltre ci puรฒ permettere di parlare con i bambini di alcune questioni importanti per la loro educazione emotiva: essere in grado di chiedere aiuto, quando non possono fare qualcosa per se stessi, avere pazienza e sapere aspettare… ๐Ÿ˜‰

Due storie, due libri illustrati editi da NubeOCHO, consigliati per i bambini anche dai due anni in su, hanno una lettura facile, con lettere grandi e linguaggio semplice, anche i disegni sono semplici, ma ricchi di colore e suggestivi, e con quel giusto tocco di umorismo che piace molto e rende il tutto facilmente riconoscibile per i bambini.

Le illustrazioni di Gรฒmez (nota illustratrice spagnola) sono molto colorate, il gioco di colori รจ molto piacevole.
L’autore Pablo Albo, uno dei piรน importanti narratori di storie per bambini e giovani, attraverso il suo umorismo rende i nostri simpatici amici troppo divertenti e surreali in entrambe le storie Riccio e Coniglio – Lo spavento del Vento & Riccio e Coniglio – La nuvola testarda.
Due libri nei quali รจ assicurata la risata. ๐Ÿ˜‰
Pablo Albo conosce molto bene il gusto dei piรน piccoli che insieme alla sua maestria nella narrazione fa sรฌ che queste storie li catturino fin dall’inizio!

Due storie belle, ideali per i piรน piccoli, raccontate con uno stile delizioso e con l’umorismo che caratterizza questo grande autore.
Penso che Coniglio e Riccio siano due personaggi che sono venuti con tanto desiderio di rimanere, e speriamo che continuino a raccontarci nuove avventure in altri libri โค

Buone letture e buon divertimento!
Puoi acquistare i libri QUI:

Sii te stessa

sii-te-stessa

Sii te stessa
Queste sono le parole che ti sentirai ripetere piรน spesso.

Paradossalmente รจ la cosa piรน difficile da realizzare: ci sono tante interferenze intorno a noi. Cโ€™รจ lโ€™educazione, la civiltร  in cui siamo cresciute, che abbiamo respirato da prima di nascere e ci ha condizionato da sempre; ci sono delle regole da seguire, che a volte ci limitano, che a volte vorremmo infrangere, ma con cui dobbiamo invece invariabilmente fare i conti. Ci sono le persone che ci circondano, che hanno delle aspettative, molte aspettative su di noi, e che potrebbero rimanere deluse quando non addirittura scioccate da alcune nostre scelte, o potrebbero non condividerle o non capirle, o rimanerne offese o ferite. Ci sono le nostre abitudini personali, cosรฌ radicate e cosรฌ forti, le nostre routines che ci danno tale sicurezza che noi per prime facciamo fatica a lasciare. E infine ci sono le nostre personalissime paure, cosรฌ potenti e cosรฌ insidiose, spesso cammuffate dietro a tutto il resto, dietro a tutte le scuse e gli alibi che adduciamo per non fare ciรฒ che vorremmo.

Perรฒ tutto questo รจ esterno a noi. Non ha la nostra stessa radice: รจ altro da noi. La cultura e la legge in cui siamo nate sono casuali: potevamo nascere in India o mille anni fa. Le persone e le situazioni che ci circondano non sono eterne e soprattutto non sono noi. Dopo tutto non siamo al mondo per soddisfare le esigenze degli altri*.

Le abitudini sono un buono strumento per poter fare le cose senza ogni volta dover riprogrammare tutto. Devono rappresentare un aiuto, una facilitazione. Sono frutto della mente, e come la mente debbono essere considerate uno strumento al nostro servizio, e non le nostre padrone. Non ha senso ostinarsi a seguire delle abitudini perchรฉ si รจ sempre fatto cosรฌ: sarebbe come andare al mare e mettere il tailleur solo perchรฉ lo portiamo undici mesi allโ€™anno.
Anche le nostre paure sono qualcosa di esterno, qualcosa che ci รจ stato insegnato a temere da piccoli, qualcosa che ci ha spaventato da piccoli, magari la paura di perdere lโ€™amore dei genitori, o la paura di non essere accettate da una comunitร , ecc.

Per imparare ad essere noi stesse, dobbiamo distogliere lโ€™attenzione dallโ€™esterno e focalizzarla su di noi. Dobbiamo isolarci da tutto ciรฒ che non รจ noi, e concentrarci su di noi.

Ci sono anche dei rimedi floriterapici che possono venirci in aiuto: ad esempio per chi li usa, fra i fiori di Bach cโ€™รจ Walnut. Il fiore del noce ha una simbologia ben precisa: in natura sotto al noce non cresce nessunโ€™altra pianta. Il noce sa isolarsi, sa creare delle barriere, sa porre dei confini intorno a sรฉ, forse per questo era un albero sacro alle streghe che sotto le sue fronde trovavano un riparo discreto per i loro convegni. Chi lo assume, trova maggiore facilitร  a concentrarsi sulle proprie esigenze e a non farsi distrarre dalle influenze esterne.

Quando decidiamo di lavorare sullโ€™essere noi stesse, dobbiamo perรฒ soprattutto chiedere aiuto al nostro corpo perchรฉ รจ questo che siamo prima di tutto. E sarร  proprio lui ad aiutarci di fronte a qualsiasi dubbio.
Il nostro corpo ha moltissimo potere a livello, concreto, fisico, perchรฉ รจ animato da due potenti forme di energia:
la sua radice, da cui nasce e trae forma, cioรจ lโ€™amore tra le due persone che ti mettono al mondo
il desiderio di vivere: il nostro corpo vuole sempre vivere e stare bene. Eโ€™ una legge naturale: la materia tende sempre alla vita. Nei casi di desiderio di morte o di autolesionismo di qualunque tipo, รจ la mente a volerci danneggiare, non รจ mai il corpo.
Dunque, per decidere in qualsiasi caso cosa sia bene per noi รจ al corpo che si deve far riferimento. Quando ti sembra di non farcela in una situazione, o se hai paura di non resistere, chiediti sempre se รจ il tuo corpo a dirtelo o se รจ la mente che cerca di trarti in inganno e porti dei limiti, perchรฉ spesso si tratta di questo. Il nostro corpo non sbaglia e non mente mai. Quando vorrai forzarti, importi una situazione che non รจ la tua, ti ammalerai.
Dunque, se ti senti a disagio in una situazione e desideri fuggire, andartene, non esitare a farlo. Non cโ€™รจ principio che tenga, non cโ€™รจ parola data che giustifichi la sofferenza: se una situazione ti fa stare male, vattene, ma vattene di corsa il piรน lontano possibile. Non perdere tempo a ragionare. La gente che nel bel mezzo di un incendio si sofferma a pensare a cosa portare con sรฉ, muore bruciata.

Esistono due tipi di paure: della mente e del corpo.
La paura della mente รจ frenante: cerca di porci dei limiti, ci dice di โ€œnon fare questa o quella cosaโ€.
La paura del corpo รจ viscerale, come del resto ogni suo messaggio, e ci spinge allโ€™azione. Fidati delle sensazioni che ti manda la pancia, la pelle, lโ€™udito, lโ€™olfatto, il gusto. I bambini molto piccoli, che sono ancora poco condizionati, sputano per istinto il cibo che potrebbe far loro male. E allo stesso modo si comportano gli animali selvatici, che โ€œfiutanoโ€ il pericolo. Ciรฒ che ti dร  i brividi, o suona male o stona, o risuona dentro di te, ciรฒ che ti puzza, o al contrario annusi volentieri, sono tutti messaggi del corpo.
Fidarsi del proprio corpo per noi esseri umani non รจ piรน automatico: ci siamo dimenticati come si fa, ma possiamo imparare daccapo, stando molto ad ascoltare e a rispondere a noi stessi, e poco ad ascoltare e a dare risposte agli altri.
Abbi fiducia in te, questo significa ascoltare il tuo corpo.

E osa, osa chiedere, osa pretendere, non avere paura: ti meriti il meglio, non accontentarti solo perchรฉ anche gli altri lo fanno. E non lamentarti: non ti aiuta, anzi, ti fa perdere energia, perchรฉ ti mette nella posizione di rivolgerti agli altri, di aspettarti lโ€™aiuto dallโ€™esterno, e ti allontana dalle tue risorse.

Cerca di realizzare sempre te stessa; non sto parlando di risultati particolari nella vita: non mi riferisco a realizzazione professionale, famigliare ecc. Intendo dirti di fare ciรฒ che sei tu, di seguire le tue inclinazioni, perchรฉ รจ cosรฌ che realizzi te stessa. Tieni a mente tre cose:

non farti mai violenza: significa che non devi fare mai ciรฒ che non ti piace, che non senti tuo, in cui non credi. Ogni volta che ti senti โ€œcostretta aโ€ ti fai violenza. Qualcuno molto saggio ha detto che lo sforzo รจ imperfetto, solo ciรฒ che รจ naturale รจ perfetto, ed รจ davvero cosรฌ. Non farai mai fatica a fare ciรฒ che desideri. Farai sempre una fatica immane a fare ciรฒ che non vuoi. Ciรฒ che fai volentieri riuscirร  sempre bene, sortirร  sempre ottimi risultati. Ciรฒ che fai malvolentieri sarร  sempre mediocre, quando non brutto.

Prima di qualsiasi azione, pensa se รจ quel che sei tu, se viene da te, se รจ un tuo desiderio oppure se ti stai limitando, conformando, se stai facendo ciรฒ che ti si chiede, ciรฒ che ci si aspetta da te, o comunque ciรฒ che gli altri, non tu, desiderano. Non confondere mai la giustizia con la generositร : accontentare te stessa รจ atto di giustizia, accontentare gli altri รจ atto di generositร .

Vivi con passione: cioรจ con consapevolezza. Vuol dire sii presente a tutto ciรฒ che fai, con tutta te stessa. Ogni momento della tua vita vivilo davvero, in fondo: mentre fai qualsiasi cosa, non pensare a prima o a dopo, ma pensa a ciรฒ che stai facendo. Solo cosรฌ, alla fine, sentirai di non aver perso neanche un istante della tua vita, e di aver vissuto davvero bene.

* Nota (di Anna Pirera)
Uno dei grandi temi del femminile รจ l’esistere per gli altri: per i figli, innanzitutto, per gli uomini, per i genitori, per gli amici…
Talvolta, se sentiamo che un legame ci sta ‘portndo via’ da noi stesse, puรฒ essere utile leggere le parole della preghiera della Gestalt, di Fritz Perls, e ripeterle ad alta voce fra sรจ e sรจ:

“io sono la mia via e tu la tua.
io non sono in questo mondo per rispondere alle tue aspettative
e tu non sei in questo mondo perr rispondere alle mie.
Tu sei tu e io sono io…
e se per caso ci incontriamo
allora รจ splendido!
altrimenti non ci possiamo fare niente!”

di Barbara Coffani, dedicato a sua figlia
fonte: http://www.ilcerchiodellaluna.it/

Il nuovo libro della meditazione tutta al femminile, abbinata all’esercizio fisico, per scoprire il potere di una mente in armonia con se stessa

Prezzo โ‚ฌ 14,50
Compralo su Macrolibrarsi

Il volume รจ strutturato in modo tale da consentire a una qualsiasi lettrice, anche inesperta, di avvicinarsi allo yoga kundalini, imparando passo dopo passo posizioni e tecniche di respirazione proprie della meditazione.

Lo scopo del libro รจ di aiutare le donne di qualsiasi etร  nelle seguenti pratiche:
โ€ข alleviare lo stress e le frustrazioni;
โ€ข focalizzare e stimolare la propria creativitร ;
โ€ข abbassare la pressione sanguigna;
โ€ข distruggere i pensieri negativi;
โ€ข sviluppare una visione positiva di se stesse;
โ€ข stimolare lโ€™attivitร  delle onde telepatiche.